Bollo auto, condono 2019

bollo auto

Il bollo auto insieme al canone RAI è una delle tasse più odiate dagli italiani. E’ la tassa di possesso di un’auto, regolarmente iscritta al PRA. La natura di quest’odio risiede nel fatto che si deve pagare anche se non si utilizza il veicolo, ma semplicemente perchè lo si possiede.

Calcola Bollo auto e scadenza

Scadenza del bollo

La scadenza del bollo cade entro il mese successivo a quello dell’immatricolazione. Non rientrono in questa regola i piemontesi e i lombardi che possono regolarizzare il pagamento con questo scadenzario:

  • 31 maggio 2019 se il bollo che scade ad aprile;
  • 30 settembre 2019 se il bollo scade ad agosto;
  • il 20 gennaio 2020 se il bollo scade a dicembre.

bollo auto

Per il 2019 è previsto un aumento per i veicoli più inquinanti, la riduzione per quelle storiche e l’introduzione di un condono

Vediamo in particolare proprio il condono del bollo, che è forse una delle novità più interessanti del nuovo anno.

Bollo auto, condono 2019

Sicuramente è la novità più attesa e riguarda la possibilità di estinguere i contenziosi con il fisco, attraverso una tariffa agevolate.

Il condono del bollo auto 2019, è previsto per le cartelle di importo fino a 1.000 € notificate tra il 1 gennaio del 2000 fino al 31 dicembre del 2010.

I proprietari che hanno ricevuto le notifiche di cartelle esattoriali per bolli non pagati, potranno optare per il condono o la rottamazione dell’automobile. In caso di rottamazione si potranno ottenere l’eliminazione degli interessi, e delle sanzioni dall’importo da corrispondere, che potrà essere corrisposto anche a rate per un massimo di 10 e fino a 5 anni con un tasso di interesse del 2%

Una buona notizia quindi per coloro che devono appianare vecchi debiti con il fisco. Al di la del condono riteniamo molto interessante anche al misura della rottamazione che da la possibilità di liberarsi di un’auto su cui gravano cartelle esattoriali.

Related posts

Leave a Comment

diciannove − 10 =